news

CEL partner di ICAREWOUNDS, un’alleanza europea volta a promuovere un modello di cura completo per i pazienti con ferite croniche

Pubblicato in Intelligenza Artificiale

AA

CyberEthics Lab., partner del progetto europeo ICAREWOUNDS sotto il coordinamento di Gradiant, collaborerà allo sviluppo di una importante innovazione per la ricerca sulle ferite croniche

Un altro progetto europeo in ambito Health vede la partecipazione di CyberEthics Lab.: si tratta di ICAREWOUNDS, in cui consorzio dislocato in tutta Europa vuole promuovere un modello completo di cura per i pazienti con ferite croniche. Attraverso questa iniziativa di ricerca triennale, ICAREWOUNDS faciliterà il lavoro dei professionisti sanitari europei nel trattare le malattie croniche; analizzerà il modello di cura per questi pazienti negli ospedali europei e svilupperà un modello basato sull’IA per supportare i professionisti medici nel proprio lavoro. Coordinato da un consorzio guidato da Gradiant e composto da altre sei entità, il progetto è stato finanziato per 1,5 milioni di euro e cofinanziato dalla Commissione europea con il supporto di agenzie nazionali come l’Istituto di Salute Carlos III.

L’obiettivo di questa ricerca guidata dall’IA, guidata dal centro tecnologico GRADIANT e che inizia oggi le sue attività, per una durata di tre anni, è quello di facilitare il lavoro dei professionisti sanitari. ICAREWOUNDS ottimizzerà i processi, faciliterà la decisione del personale specializzato sul miglior trattamento per ogni situazione, ridurrà i tempi di guarigione e i costi delle cure e offrirà altre risorse sanitarie.

Fornirà inoltre la personalizzazione delle cure, destinerà ai medici strumenti per ottimizzare le cure, abiliterà la comunicazione e la collaborazione tra i livelli di cura e la consegna di cure senza soluzione di continuità e preverrà l’insorgenza di eventi avversi.

Nell’ambito di ICAREWOUNDS, CEL si occuperà di stabilire il quadro etico e normativo per affrontare le sfide etiche e legali durante l’intero ciclo di vita del progetto, nonché del monitoraggio e della valutazione della conformità delle attività in corso. Tetiana Vasylieva, Ethics Manager di ICAREWOUNDS, spiega che “in questo progetto è di grande importanza l’applicazione di una metodologia — come quella sviluppata da CyberEthics Lab. (SAT, ndr) — per valutare l’Accettazione Sociale della Tecnologia e l’accettabilità sociale dei risultati del progetto. Inoltre, le raccomandazioni che offriremo ai responsabili delle politiche e gli operatori sanitari per fronteggiare le questioni etiche, sociali e normative sarà utile a massimizzare gli impatti dei risultati del progetto

Con un finanziamento di 1,5 milioni di euro e cofinanziato dalla Commissione europea con il supporto di agenzie nazionali come l’Istituto di Salute Carlos III, ICAREWOUNDS sarà sviluppato in collaborazione con enti, aziende e istituzioni tra cui l’Instituto de Investigación Sanitaria Galicia Sur (Spagna), CyberEthics Lab. (Italia), Medical University of Lodz (Polonia), University College Dublin (Irlanda), Lappeenranta-Lahti University of Technology LUT (Finlandia) e Sigoria Security Solutions Ltd (Polonia).

Impegnata in oltre 15 progetti europei e partnership con oltre 100 aziende e istituti accademici europei, CyberEthics Lab. è una PMI italiana che si fonda sulle competenze e sulle conoscenze multidisciplinari dei suoi ricercatori, valorizzando un’innovazione responsabile con l’adozione etica e sicura della tecnologia e l’utilizzo di best practice manageriali.

 

La bandiera europeaCofinanziato dalla Commissione europea con il supporto di agenzie nazionali, Ministero dell’Università e della Ricerca in Italia. ICAREWOUNDS è guidato da Gradiant (Spagna) in collaborazione con l’Instituto de Investigación Sanitaria Galicia Sur (Spagna), CyberEthics Lab (Italia), l’Università di Medicina di Lodz (Polonia), l’University College Dublin (Irlanda), la Lappeenranta-Lahti University of Technology LUT (Finlandia) e Sigoria Security Solutions Ltd (Polonia).

Related news